•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leggevo commenti sui vari Social Network, dove varie persone speravano e invocavano un’altra Altseason, ovvero quando le Altcoin salgono praticamente all’impazzata a causa delle basse capitalizzazioni dei mercati di quotazione.

Negli ultimi giorni sono stato meno presente su Amicaborsa, non tanto perchè avessi cambiato ufficio lavorativo, quanto più perchè mi sono focalizzato su alcune cose che mi stavano a cuore e che mi riesce bene fare durante questo periodo di “quiete generale”.

Sta di fatto che il conto trading che gestisco ha ripreso un bel vigore dopo una leggera flessione durante la salita indiscriminata di Bitcoin da fine marzo in poi. Merito anche dei test sul terzo tipo di Plusvalenza che ho annunciato in questo articolo, e di cui a breve farò il video tutorial, riservato ai membri del Club. Leggi fino in fondo per apprenderla prima di tutti gli altri.

In particolare, ti invito ad osservare il trend del conto del mese di Agosto 2019.

La linea verde a pendenza variabile è il profitto percentuale progressivo, ovvero quanto profitto sta registrando il conto in relazione al capitale totale.
Le linee sottili verticali sono i nuovi innesti di capitale nel conto, che portano ovviamente ad una diluizione del profitto percentuale, nonostante, ancora ovviamente, il profitto assoluto rimanga invariato. Ecco perchè il profitto assoluto rimane costante, mentre il profitto percentuale si riduce: il profitto generato va spalmato su più capitale.

Ebbene sì, vedi bene: questo mese ho avuto innesti di capitale in 4 tranche diverse, e se volevo davvero far aumentare il profitto percentuale anche nel mese di agosto, serviva un bel boost per combattere la diluizione del profitto e riportare la linea a crescere.

Ho oscurato apposta i parametri: questi dati non li divulghiamo in giro, ma li condividiamo solamente con i soci delle nostre attività e unicamente nelle sedi opportune. Quelle che comunque posso dirti è che nemmeno nel punto minimo, dopo le diluizioni, il profitto era minimamente vicino allo 0%.

Ti avevo promesso il mio punto di vista sulle Altcoin e infatti ci stiamo per arrivare. Leggi fino in fondo perchè troverai come apprendere in anteprima il funzionamento del terzo tipo di Plusvalenza.

Fissiamo alcuni punti:
da fine marzo ad oggi le Altcoin sono collassate nel loro valore contro Bitcoin.
da fine marzo, il prezzo in USD di Bitcoin è circa triplicato, ma il prezzo in USD delle Altcoin raramente ha tenuto lo stesso rapporto.

Cosa ho potuto osservare?

Se Bitcoin sale, le Altcoin scendono. Se Bitcoin scende, molte Altcoin scendono ugualmente.

A prima vista, se sei veronese puoi scegliere l’approccio ottimista “C’è qualquadra che non cosa”, oppure quello pessimista “L’è na val che se brusa”.

In pratica, se Bitcoin sale, molte persone tendono a vendere Altcoin per tornare con la loro posizione in BTC, cercando di cavalcare la salita di Bitcoin contro il Dollaro e proteggersi dalla svalutazione della Altcoin. Ecco perchè il comportamento speculare di Bitcoin e Altcoin durante l’aumento di prezzo di Bitcoin.
Se Bitcoin scende, molti trader escono in USDT per preservare il valore della posizione: questo è possibile notarlo quando le Altcoin mantengono un prezzo invariato contro BTC e dunque, se BTC si svaluta, le Altcoin si svalutano contro il dollaro.

Ci sarà mai una nuova Altseason per le Altcoin?

Dunque: prendiamo il caso di CND. A fine marzo il prezzo in Satoshi di CND era arrivato oltre 400. Mentre scrivo orbita in zona 60 Satoshi. é quasi più del 80% di controvalore in Bitcoin in meno. Hai voglia a mediare al ribasso seguendo Fibonacci o qualsiasi altra periodicità di mediazione ribassista. In questo caso se non hai applicato più volte la plusvalenza secca, ti sei sicuramente trovato con un pugno di mosche in mano.

A questo punto, non è una Altseason delle Altcoin che ti serve, bensì una bella infarinatura di Money Management e gestione del rischio e dello Stop Loss.

Ecco che con le prime due Plusvalenze, di cui parlo da quasi due anni, era possibile bilanciare la forte perdita, perdendo meno valore di quanto te ne avrebbe fatto perdere il mercato, preparandoti inoltre a possibili impulsi rialzisti.
Ti parlo di impulsi perchè la liquidità è bassa, e facilmente influenzabile da piccole distribuzioni di Bitcoin. Aspettarsi dunque un generale rialzo delle Altcoin è un pò come sperare che durante tutte le sagre estive di una città faccia sempre e ovunque bel tempo, senza mai una goccia di pioggia. E’ una probabilità remota, e per questo è bene frequentare le sagre dove c’è un meteo sereno.
Attento a non fare confusione: le Altcoin che pumpano non le compri alle sagre di paese, ma sono quelle che dobbiamo seguire.

Vedi un pò quello che ha fatto CND qualche giorno fa

E queste sono le operazioni svolte

Ordinaria amministrazione, a maggior ragione che le ho fatte su CND, ma con un pò di plusvalenze il valore is conserva, si accumula e ci si protegge dai ribassi. E se ti fai un conto veloce, dal livello di partenza, circa 68 Satoshi al picco di 81 Saotshi, è più del 20% di profitto.

Dunque, prova a pensare se mentre i trader della domenica aspettano la Altseason delle Altcoin, tu continui ad accumulare. Quando loro torneranno in pari, te potresti essere in profitto del 200% o anche del 400%. Perchè no?

Ad ogni modo, se sei arrivato a leggere fino alla fine, ecco come puoi vincere una call privata con me, in cui potrai chiedermi approfondimenti su argomenti a tua scelta e ricevere in anteprima la spiegazione della terza plusvalenza, che mi ha permesso di consolidare bene il profitto sul conto.

Per partecipare al Contest dovrai commentare questo articolo riportando il nome delle prime due Plusvalenze che spiego approfonditamente nel corso Primo Assaggio (se non l’hai preso, cerca di copiare giusto da chi risponderà prima di te) e provare ad indovinare il nome della terza plusvalenza.

Il primo che riporterà correttamente il nome di tutte e tre le Plusvalenze, vincerà la call che verrà fatta appena dopo l’annuncio del vincitore.

Vi aspetto in call!

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Mike Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •