•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
    56
    Shares

Una delle cose che meno mi piace di essere un trader sportivo è quella che quasi sempre quando esco mi trovo a parlare con persone che fanno scommesse per passatempo e finiscono sempre per farti le solite domande: Quanto finisce questo match? Che ne pensi della mia schedina a quota 50? Mi dai un pronostico vincente?

Al che cerco sempre di spiegare che fare il trader è abbastanza diverso da scommettere, questo però è molto difficile da far capire e cercherò di spiegarti un po’ questo concetto in modo che anche tu a queste domande possa rispondere mostrando questo articolo!

Partiamo un concetto tanto importante quanto non considerato:

NON BASTA USARE BETFAIR PER ESSERE UN TRADER

Il 90% delle persone che operano su betfair sono dei semplici scommettitori.

Sono convinti di essere dei trader perchè utilizzano betfair.it ma non hanno la minima idea di quello che fanno, concentrandosi solo sul pronostico del match e sul prendere il maggior numero di eventi positivi possibili.

Ecco perchè molte persone non credono che si possa vivere di questo, perchè non sanno nemmeno cosa sia effettivamente il trading sportivo.

Vediamo insieme qualche errore comune di chi scommette su betfair.it:

1- Entra prematch

Entrano prematch e sperano di aver fatto una buona analisi della partita. In questo modo si tolgono il vantaggio di operare in live.

2- Coperture

Vogliono guadagnare sempre, cercano di coprire qualunque evento per far comunque profitto o almeno andare in pari. Alla fine si trovano con perdite molto più elevate rispetto ai profitti.

3- Vogliono guadagnare

Seguono tantissimi eventi con l’obiettivo di chiudere la giornata in profitto, molte volte cercano di recuperare le partite perse con le partite successive.

Come fanno invece i trader in queste situazioni?

1- Entrano live 

Utilizzano il vantaggio di guardare il match, certe volte entrano prematch ma solo su determinate strategie che lo richiedono.

2- Coperture

Utilizzano le coperture solo se necessario, nella maggior parte dei casi utilizzano uno stop loss uscendo in perdita e contenendo il loro rischio.

3- “Non vogliono guadagnare”

Non si aspettano un guadagno forzato da ogni match e non ragionano a giornata. Hanno un sistema funzionale sul lungo periodo e sono consapevoli di come otterranno il profitto.

 

In poche parole ci prendiamo i soldi degli scommettitori che li lasciano sul mercato e campiamo con quelli.

Se ti rivedi nelle parole con cui ho definito uno scommettitore ma ti sentivi un trader forse c’è qualche problema nel tuo modo di ragionare e di operare.

Ma non preoccuparti, quando ho iniziato ho commesso gli stessi errori.

Guadagnavo tante volte poco ed in una perdita grande perdevo tutto.

3 match andati male e finivo il mese sempre in perdita.

In questo modo però ho capito la differenza tra scommettere e fare trading sportivo.

Ci stiamo preparando a fornirti moltissime informazioni per darti consapevolezza su come operare.

Buon trading sportivo!

Marco pava


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
    56
    Shares