•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La risposta alla domanda del titolo è legata al significato che diamo al termine prezioso. Sono sicuramente preziosi Oro ed Argento, così come lo sono Platino e Palladio. Ma se dicessimo che è prezioso anche il Rame qualcuno storcerebbe la bocca.

Se però diamo al termine prezioso il significato di “qualcosa che ha valore” allora lo scenario cambia decisamente e possiamo inserire anche il Rame in questa categoria.

In questi mesi abbiamo fatto una panoramica dei metalli che sono maggiormente considerati tra gli investitori di tutto il mondo, specificando che quello che interessa a noi non sono operazioni di tipo speculativo (per chi vuole arrischiarsi come abbiamo più volte detto esistono gli strumenti finanziari come i futures), ma operazioni che permettono di farci mantenere il valore del nostro patrimonio nel tempo combattendo gli effetti legati alle valute, l’inflazione su tutti.

In quest’ottica avere nel proprio portafoglio una parte dedicata ai metalli fisici è una strategia che permette di mantenere valore nel tempo: i discorsi fatti per Oro ed Argento, universalmente riconosciuti come i metalli preziosi per eccellenza, valgono anche per il Rame.

Il Rame è un metallo che da sempre vive nell’ombra dei suoi colleghi più blasonati. Pensiamo alle olimpiadi: al primo medaglia d’Oro, al secondo d’Argento ed al terzo, ultimo gradino del podio, di Bronzo (che altro non è che una lega composta da Rame più un altro metallo, per esempio Alluminio). Anche se pensiamo alle monete della nostra valuta, l’Euro, a cosa è destinato il Rame? Ai centesimi…

Quello che all’apparenza sembra un metallo di poco valore in realtà è uno dei metalli più utilizzati al mondo a livello industriale. Non c’è praticamente settore industriale che non utilizzi il Rame: automobili, elettricità, informatica, illuminazione. Dove ti giri ti giri lo trovi.

Qual è quindi il ragionamento da fare riguardo a questo metallo per capire se è “prezioso” oppure no? Quello che abbiamo fatto quando abbiamo parlato di tutti i suoi colleghi.

Essendo un metallo così utilizzato, in tutto il mondo, significa che c’è grande richiesta, vale a dire c’è un’alta domanda. Ed i settori che abbiamo citato prima (che ripetiamolo, sono solamente alcuni) nei prossimi anni smetteranno di esistere oppure continueranno ad esserci e quindi ad aver bisogno di Rame? Un mondo senza illuminazione, senza PC o senza automobili è decisamente impensabile.

Ecco quindi che arriviamo alla conclusione a cui siamo arrivati anche le altre volte: con questa condizione di domanda continua, e con un’offerta che vuoi o non vuoi è limitata, lo scenario più probabile lo lasciamo immaginare a voi…

Anche il Rame, come Oro e tutti gli altri, ha un valore che va al di là del semplice prezzo, perchè viene utilizzato in applicazioni che sono necessarie alla vita umana. E questo si traduce nel fatto che mantiene o incrementa il suo valore nel tempo.

Ormai dovremmo essere familiari con questo genere di ragionamenti, ci siamo soffermati più volte a capire qual è la differenza tra Prezzo e Valore, ed il fatto che il Rame non sia utilizzato in bigiotteria e non rappresenti un metallo prezioso nel senso canonico del termine non vuol dire che non sia una buona opportunità per i prossimi anni. Soprattutto quale alternativa ai colleghi più famosi come arma per mantenere il valore dei soldi che ci siamo duramente guadagnati.

Questi amici sono i ragionamenti che dobbiamo fare quando ci troviamo di fronte ai metalli fisici. Abbiamo preso questa strada da lontano, introducendo prima i problemi legati ad un sistema economico basato sulla valuta perchè in questo modo, conoscendo gli effetti che ne conseguono, possiamo apprezzare meglio le proprietà dei metalli.

Buon Trading a tutti

Il Manuale Del Trader Idiota


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •