•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un buon inizio di settimana a tutti gli amici Trader di Amica Borsa….

Quella di oggi è un’operazione eseguita sul titolo Unicredit, uno dei titoli BIG del nostro listino, operazione nata come mio solito dall’osservazione di un grafico a 15 minuti, dove il titolo stamattina come gran parte di altri bancari, vedi Intesa o Ubi con la prima barra accelera forte al rialzo, per poi configurare un possibile pattern di inversione, in questo caso un doppio max, che visto appunto il forte strappo rialzista del titolo in un’unica barra ho tenuto in considerazione per tentare uno short.

u

Come si nota dal grafico UCG apre senza gap con una forte barra di accelerazione rialzista, per poi configurare con la seconda barra un doppio max, quindi la situazione era davvero interessante, c’erano forti probabilità che il titolo dopo un movimento del genere non avesse più la forza di rompere i max e  di proseguire al rialzo, ma di andare invece a ricoprire la barra di forte accelerazione rialzista,io sono entrato short a mercato all’apertura della terza barra, visto che quest’ultima ha aperto molto vicino al mio possibile stop, che avrei impostato sopra il doppio max già configurato.

Quindi Sell a 6.005 con 2000 azioni, che corrispondono a 10 euro a tick, con stop 1 tick sopra il doppio max a 6.025, perdita max 4 tick ossia 40 euro, e target secco molto evidente 1 tick sopra il minimo della prima barra di forte accelerazione rialzista a 5.925, con 16 tick di possibile gain.

Operazione che una volta entrato dava proprio l’idea di non voler partire, gestita attraverso lo stop profit, difatti il titolo per circa 2 ore ha ballato sempre fra quei 4/5 tick per poi improvvisamente accelerare al ribasso per andare a ricoprire la barra di apertura e permettermi di chiudere al volo l’operazione a target. Poi il titolo dopo un’attimo di esitazione continua a scendere per altri 10 tick circa per poi rimbalzare, ma l’operazione era già stata chiusa a target secco.

Ho potuto caricare un po’ di più vista la bella figura che si era creata, ma soprattutto perché la mia entrata è stata proprio a ridosso del mio possibile stop, quindi con uno stop stretto si può caricare di più, se la terza barra magari mi apriva non vicino ai max ma magari sui minimi della seconda, avrei comunque tentato l’operazione visto il bel movimento ma sarei entrato magari con solo 1000 azioni dato che il mio stop era leggermente più largo. Sono tutte considerazioni da prendere un po’ al volo, comunque anche questo è un concetto fondamentale nel trading, cioè la nostra size deve essere valutata in base allo stop che abbiamo impostato. Ciao a tutti alla prossima.

Matteo Cantoni

PS. Se ritieni utile questi articoli, mi farebbe molto piacere avere la tua opinione con un commento, magari possiamo aiutare molte persone che vorrebbero incrementare i propri guadagni o vivere di Trading. Grazie

Trading, Trading Online, Broker, Giadagnare Con Il Forex, Serafini, Paolo Serafini, Borsa, Market, Buy, Sell, Stop Loss,Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,

Youtube


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •