•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un saluto a tutti i Trader di Amica Borsa…

Quella di oggi  è un classico tentativo di inversione andato in stop sul titolo Eni. Come si può vedere dal grafico il titolo stamattina apre in ribasso di circa un punto percentuale, e dopo una prima fase di indecisione accelera ancora al ribasso con la barra successiva, segnando dei nuovi minimi di periodo in un grafico a 15 minuti.

eni 15 min

La 3° barra in chiusura mi configura un calicetto di possibile inversione del trend, in questa particolare situazione non c’era un vero e proprio movimento di accelerazione ribassista, ma il titolo su questi livelli poteva tentare il recupero per andare a prendere come primo target che mi ero prefissato i livelli di 18.60, quindi alla rottura della barra di inversione entro in buy a 18.52 con 500 azioni che corrispondono a 5 euro a tick avendo l’intenzione di gestire l’operazione in stop profit e portare appunto il titolo il più in alto possibile.

Purtroppo il titolo appena entrato in buy inverte subito rotta e torna in leggero ribasso, chiude la piccola barra di 5 tick più in basso rispetto al mio ingresso cioè a 18.47, livello che tengo monitorato per posizionare il mio stop alla rottura al ribasso cosa che avviene con la barra successiva che segna un minimo proprio a 18.46 prendendo il mio stop. Operazione quindi chiusa in stop di 6 tick con perdita di 30 euro.

Il titolo poi preso il mio stop a 18.46 sembra davvero invertire e tenta la risalita ed io essendo davanti al monitor e vedere che sono stato sbattuto fuori per un solo tick è davvero frustrante ma questo è il trading. Eni poi recupera qualche tick che se non mi avesse preso lo stop sarei comunque uscito in stop profit a 18.53 quando il titolo ritraccia restando poi debole per il resto della giornata.

Mi ricordo ancora le mie prime operazioni di trading come questa  che mi arrabbiavo come una bestia quando venivo buttato fuori dal mercato magari per un tick o due e poi risaliva, allora la volta successiva quando mi ricapitava la stessa operazione non mi stoppavo più e invece il titolo in quell’operazione continuava a scendere magari per tutta la giornata e poi non sapevo più cosa fare, se tenerla per il giorno dopo, se stopparmi in chiusura con una mega perdita insomma andavo in tilt, anche perché dopo subentrava il solito ragionamento; certo non sono uscito subito che perdevo magari pochi euro figurati se esco adesso che sto perdendo tanto, piuttosto le tengo e spero domani in un rimbalzino, cosa che non avveniva quasi mai anzi il titolo in questione apriva ancora più in territtorio negativo.

Con un po’ di esperienza ho capito che la borsa è fatta così, bisogna imparare a saper perdere per poter guadagnare anche perché nel trading come in tutti i lavori della vita è impossibile non commettere errori, e quando ci si rende conto che siamo in errore l’unica cosa da fare è limitare la perdita attraverso il corretto uso degli stop, in questa operazione ho perso 30 euro che ho poi subito recuperato durante la giornata. Certo in questa operazione se non mi stoppavo subito potevo uscire in pari o con qualche tick di gain rivedendo il grafico adesso, ma quando ero davanti al monitor stamattina come facevo a sapere se mi avrebbe buttato fuori di un solo tick o sarebbe crollato tutto il giorno, nessuno poteva saperlo quindi preso il mio stop l’ho accettato serenamente.

Ciao a tutti alla prossima…

Matteo Cantoni

Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,

Youtube

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •