•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Innanzitutto un forte  e caloroso abbraccio all’amico Paolo Serafini, anche se è un po’ di tempo che non ci vediamo non dimentico mai tutto quello che mi hai insegnato e trasmesso nel trading, forza Paolo siamo tutti con te….

In ogni giornata di borsa c’è quasi sempre un titolo più forte o più debole rispetto al mercato, cioè rispetto all’indice di riferimento, oggi ad esempio il titolo più debole del listino FTSEMIB era il bancario Banco Popolare, questo il grafico del titolo in un time frame a 15 minuti:

bp 15

 

Titolo che appunto apre in negativo, rompe i minimi precedenti e resta in profondo rosso per tutta la seduta borsistica, nonostante l’indice viaggiava intorno a un +0.50%, l’operazione di trading su questo titolo è stata fatta nel pomeriggio verso le 16.00 quando Banco Popolare con una barra di strappo rialzista accelera al rialzo per poi configurare sui max di questa barra una barrettina di possibile inversione, il pattern era molto più evidente in un grafico a 10 minuti che è stato proprio il time frame che mi ha permesso di aprire e gestire l’operazione:

bp 10

 

Questa è un’operazione di inversione di trend un po’ diversa dal solito, in quanto la possibile inversione non è avvenuta sui max o minimi di giornata del titolo ma ancora all’interno del range del titolo, l’idea è stata proprio quella di sfruttare l’evidente debolezza del titolo rispetto al mercato, e quindi c’erano delle buone probabilità che il titolo dopo quell’improvviso strappo rialzista ritornasse sulla sua strada di debolezza e mi andasse a ricoprire il movimento di accelerazione rialzista, ovviamente se così non era stop in canna sempre pronto….questo piccolo ragionamento per tentare di far capire che dietro ogni operazione, dietro ogni trade ci deve essere un ragionamento logico dettato magari dalla tecnica o dall’esperienza, che poi potrà rivelarsi anche sbagliato, ma non è che uno guarda i grafici e appena vede un calicetto in un qualsiasi time frame entra a manetta, attenzione ci vuole pazienza e farsi bene l’occhio sui movimenti del mercato per capire giorno dopo giorno quali sono le operazioni che si possono fare e quelle che è meglio evitare…

Quindi sell a 15.22 con 1000 azioni che corrispondono a 10 euro a tick e target secco a 15.15. Piccola operazione intraday chiusa a target con 7 tick di gain, ciao a tutti alla prossima…


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •