•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares

Amici trader, vi immagino in piscina, o meglio sotto la palma con il vostro personal in mano a battere un tasto ogni qual tanto, magari annoiati, facendo veramente tanti schei, (soldi), con il trading.

Mi hanno detto che, in Italia, ci sono almeno trenta gradi e so, per esperienza di trader, che non è molto piacevole stare in sala trading in questi momenti.

A parte gli scherzi, e a parte Paolo Serafini (Lui sì può permettersi di fare trading dal bordo della sua piscina), vorrei oggi discutere con voi di come utilizzare le Bande di Bollinger in abbinamento alle tecniche del trader idiota, in modo di rendere il trading profittevole anche in situazioni poco chiare.

Ho preso spunto da questo post di Christian, pubblicato qui, e ho iniziato a fare qualche riflessione in proposito.

Per trading profittevole, intendo sempre un metodo che utilizzi un adeguato sistema di stop loss, a completa protezione del conto.

Ribadisco la parola sistema. E se non capisci questo, rimani indietro rispetto a chi fa soldi con il trading.

Il sistema di Paolo Serafini, le sue tecniche, sono senza ombra di dubbio di successo e portano al profitto, ma deve essere certo che davanti al monitor ci sei tu, mica Serafini.

Lui, ha il vantaggio delle ventennale esperienza, di ore, ore, ore di trading online, con tutti i patemi a batticuore del caso.

Guarda che, di batticuore, Paolo Serafini li ha ancora adesso come un innamorato.

Infatti, il trading, è il suo grande amore. Un amore che non posso paragonare alla famiglia, alle figlie, ma che si percepisce in ogni sua singola azione, o parola.

Il metodo di trading di Paolo Serafini, funziona prevalentemente in contro trend.

Questa è la verità.

Funziona benissimo anche nelle fasi statiche del mercato, ed qui che Serafini utilizza principalmente le Bande di Bollinger come riferimento del suo trading.

trading con le bande di Bollinger

La foto sopra, rappresenta il grafico a 10 minuti del bund. Non si tratta di una mia entrata, l’ho specificato prima. Stando però alle regole del profitto del trading idiota, sarei entrato senza battere ciglia estremamente sicuro di portare a casa un minimo profitto.

Le entrate in questo frangente, sono in effetti due, sempre al ribasso e sempre all’altezza della riga nera tracciata dal nostro commentatore.

Nella prima operazione, molto difficile da individuare mentre il grafico si sta formando, la motivazione del trade, è il contatto con i punti d’incontro e una sorta di doppio massimo di questo ultimo movimento.

Il rischio, è eccessivo se guardo il rapporto prezzo/rendimento.

In questo primo frangente, un trader che ama poco il rischio, non entra, anche se, l’inclinazione delle Bande di Bollinger, preclude ad una continuazione del trend al ribasso.

Mi spiego in Parole ricche: Stiamo andando contro il trend di breve, ma non abbiamo ancora un deciso segnale di inversione sul medio.

Nella seconda entrata, il rischio è veramente poca cosa. Abbiamo le Bollinger piatte, l’ulteriore contatto con le i punti d’incontro, il calicetto di Paolo Serafini.

Entra, cazzo!

Questo deve essere il tuo grido di battaglia.

trading con le bande di Bollinger 2

Diversa, è la situazione in questo grafico a sessanta minuti.

Verissimo, abbiamo la snack bar, abbiamo il calicetto, ma l’inclinazione delle Bollinger non è foriera che di tristezza e mestizia.

Importante, è anche l’orario in cui stai tradando. Qui, le borse sono già chiuse, i trader che sono dentro, non possono di certo stabilire i movimenti del mercato.

Se facciamo una precisa valutazione delle tre situazioni, ci troviamo apparentemente di fronte a tre entrate profittevoli, almeno questo possiamo pensare al momento in cui si formano le figure.

Eppure, su tre, una sola è veramente profittevole, una è profittevole, ma non da fare, una non è profittevole per nulla.

Nel primo e nel terzo caso, sai se prendi soldi o no, solo dopo, perché hai pochissimi elementi che possano determinare il successo del trade.

Nel secondo caso, hai la combinazione di diverse possibilità.

Ecco, il segreto sta tutto qui. La capacità di attendere più elementi che possano confermare il possibile profitto.

Dai, stop loss sempre in canna e che il profitto sia con te.

Max W. Soldini

 A.Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,Youtube

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares