•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

_APE TM Gelati e Bibite[1]

Mi piace molto il mese di maggio, per il fatto che rappresenta il preludio alla stagione estiva, che aprirà le porte il prossimo mese. Qui a Catania, c’è già aria d’estate, non solo per il clima (a dire il vero, benevolo tutto l’anno), ma anche per il fatto che cominciano a girare le prime granite siciliane, che sono rinfrescanti e energizzanti allo stesso tempo. Certo, se, come tradizione, ci butti dentro la brioche, allora diventa anche ipercalorica. Aspettando che passi la lapa del granitaro, suggestivo spaccato del territorio catanese, cerco la mia solita operazione sul Forex o sui derivati degli indici americani.

Se operi o intendi operare in un mercato OTC con le coppie di valute o gli indici, piuttosto che con le materie prime o i titoli di stato, devi anzitutto mettere in conto che non puoi disporre di strumenti utilissimi, come il book. Tuttavia, puoi sopperire a tale carenza migliorando la capacità di osservazione del grafico.

Ieri 8 maggio 2014, ho effettuatro un’operazione sul CFD del Nasdaq. Sono entrato per tre motivi. Uno è rappresentato dal calicetto evidenziato, l’altro e legato al fatto che, su un TF di 30 minuti, il prezzo era uscito di molto dalle bande di bollinger. Il terzo motivo, è rappresentato dal fatto che siamo in un’area del grafico prossima ai massimi della sessione del 7 maggio. Ma ciò che voglio evidenziare, è la gestione del trade attraverso il supporto del grafico. Guardate il grafico a 5 minuti qui sotto, subito dopo l’entrata al ribasso.

 SC20140508-164323

Ho evidenziato un punto in cui il prezzo, in precedenza, ha frenato nella sua salita. E’ lì che piazzo il mio primo target, dove chiuderò ¾ della posizione. Guardate cosa è successo dopo.

 SC20140508-170115

Il prezzo è rimbalzato proprio dove avevo indicato. La restante parte di posizione, è stata chiusa subito dopo con la tecnica della rottura della barra di inversione, indice di una possibile ripresa dell’uptrend, che poi è realmente avvenuta. Cercate, quindi, di individuare questi punti del grafico, che potrebbero rivelarsi degli ostacoli alla corsa verso il profitto, soprattutto al fine di valutare se imbarcarsi o meno in un’operazione, verificando se esiste un congruo rapporto rischio:rendimento.

Che il profitto sia con voi.

Sebastiano.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •