•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La prossima settimana di Trading Online sarà di quelle da bollino rosso: ci saranno diversi dati importanti e soprattutto ci sarà la FED, la banca centrale americana, che mercoledì sera renderà nota la decisione sui tassi d’interesse per il dollaro. Giovedì toccherà invece alla Bank of England.

Ne abbiamo parlato tanto (a dire il vero si parla da inizio anno del nuovo rialzo dei tassi da parte della FED) e finalmente siamo arrivati: mercoledì sera la banca centrale americana annuncerà i tassi d’interesse ufficiali per il dollaro e tutto lascia presagire che ci sarà il tanto atteso aumento. Nella giornata di giovedì toccherà anche alla Swiss National Bank ed alla Bank of England ma per le loro valute non dovrebbero esserci variazioni.

La settimana inizierà in maniera decisamente soft: lunedì non sono previste infatti notizie di rilievo per nessuna delle economie che interessano alla nostra operatività.

Martedì già si cambia registro con il dato sulla produzione industriale cinese nella notte mentre in mattinata sarà protagonista l’inflazione nel Regno Unito con l’Indice dei Prezzi al consumo. Le previsioni parlano di un ulteriore crescita rispetto ai mesi scorsi a conferma delle condizioni di salute dell’economia d’oltremanica dopo il Brexit.

Mercoledì sarà la giornata clou di tutta la settimana con la decisione della FED in serata (alle 20:00 italiane): come abbiamo già detto tutto lascia presagire ad un rialzo dei tassi d’interesse, staremo a vedere quello che succede.

Durante la giornata però ci sono altre notizie da bollino rosso: in mattinata tocca ai dati sul lavoro nel Regno Unito (che abbiamo visto nel dettaglio in questo appuntamento del Trading in Parole Ricche) mentre nel pomeriggio protagonisti ancora gli USA con le Vendite al dettaglio e con l’Indice dei prezzi alla produzione. Come ogni mercoledì spazio anche ai Crude Oil Inventories.

Giovedì altra giornata da bollino rosso: si parte già nella notte con i dati relativo all’occupazione in Australia per passare poi in mattinata alla Svizzera con la banca centrale elvetica che comunicherà i tassi ufficiali per il Franco (che dovrebbero rimanere invariati al -0,75%).

Poco più tardi sarà protagonista il Regno Unito con le Vendite al dettaglio e soprattutto con la Bank of England che comunicherà i tassi d’interesse per la Sterlina (anche qui non dovrebbero esserci variazioni).

Nel pomeriggio spazio invece agli USA con una pioggia di dati prima dell’apertura di Wall Street: inflazione, Philly FED Index e Unemployment Claims verranno rilasciati tutti in contemporanea alle 14:30. Chiuderà la giornata la conferenza stampa del governatore della Bank of Canada Stephen Poloz.

Arriviamo a venerdì, l’ultima seduta di Trading Online della settimana, con il calendario economico che ci presenta una giornata all’apparenza tranquilla: un solo dato ad alto impatto ed è quello relativo ai Permessi di costruzione negli USA rilasciato nel primo pomeriggio.

Sarà una settimana ad alta intensità, soprattutto nelle giornate di mercoledì e giovedì. Per il dettaglio delle singole giornate vi diamo appuntamento al calendario economico con i commenti alle notizie più importanti che pubblichiamo giornalmente dal lunedì al venerdì.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •