•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La prossima settimana di Trading Online ci presenta diversi appuntamenti molto importanti tra cui spiccano sicuramente i tassi d’interesse in Giappone (martedì) e nell’Eurozona (giovedì). Sono sicuramente le notizie più attese ma attenzione anche ai dati sul mercato del lavoro in Regno Unito ed alla prima stima del PIL USA nell’ultimo trimestre dello scorso anno.

Come spesso accade la settimana inizia in maniera piuttosto soft: nella giornata di domani infatti non sono previste notizie di rilievo, ce n’è solo una arancione ed è quella relativa alle vendite all’ingrosso in Canada che verrà rilasciata nel primo pomeriggio.

Già da martedì si cambia completamente registro: nella notte infatti la Bank of Japan renderà nota la propria politica monetaria e anche se non ci dovrebbero essere variazioni nei tassi d’interesse (che sono negativi, -0,10%) è sempre meglio prestare la massima attenzione per chi opera sulla valuta giapponese. Durante il proseguo della giornata da segnalare in mattinata l’Indice ZEW tedesco (ne abbiamo parlato in maniera approfondita in questo post) e l’inizio del World Economic Forum che ci accompagnerà per tutta la settimana.

Mercoledì sarà una mattinata abbastanza intensa per l’Europa dal momento che avremo prima il rilascio dell’indice PMI nel settore manifatturiero ed in quello dei servizi in Francia, Germania ed in tutta l’Eurozona, e poi avremo i dati sul mercato del lavoro in Regno Unito. Il pomeriggio USA ci presenta un solo dato rosso, quello relativo alle scorte di Petrolio delle aziende americane, gli immancabili Crude Oil Inventories. Non è finita qui perchè in serata c’è ancora spazio per l’inflazione in Nuova Zelanda.

Arriviamo a giovedì in quella che è forse la giornata più attesa di tutta la settimana. In mattinata avremo a che fare prima con la disoccupazione in Spagna e poi con l’Indice IFO in Germania. L’appuntamento clou è però quello dell’ora di pranzo con la Banca Centrale Europea che comunicherà il Minimum Bid Rate, il tasso d’interesse per l’Euro. Anche se non sono attese variazioni (come abbiamo visto anche in questo articolo) massima attenzione perchè la volatilità in queste occasioni è assicurata.

Come ogni giovedì c’è spazio anche per le richieste settimanali per i sussidi di disoccupazione USA, gli Unemployment Claims.

Venerdì, ultima seduta di Trading Online della settimana, è un’altra giornata da prendere con le pinze. Si parte già dalla mattina con la stima preliminare del PIL in Regno Unito nel terzo trimestre del 2017 per passare nel primo pomeriggio all’Indice dei Prezzi al Consumo in Canada e soprattutto alla prima stima del PIL USA nell’ultimo trimestre dello scorso anno che verrà rilasciata in contemporanea agli Ordini di Beni Durevoli.

Poco più tardi attenzione anche agli interventi di Mark Carney (Bank of England) e Haruhiko Kuroda (Bank of Japan) che parleranno in contemporanea al World Economic Forum.

Insomma ci aspetta una settimana davvero niente male. Noi come sempre vi diamo appuntamento al calendario economico con il commento alle notizie principali che pubblicheremo ogni mattina a partire da domani.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •