•  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  • 157
  •  
  •  
  •  
  •  
    162
    Shares

L’altro giorno, mentre ero in un’agenzia di scommesse a Brentford ho visto un uomo, ancora vestito da lavoro, uscire a testa bassa dopo una corsa ippica.

In Inghilterra lo stipendio è settimanale, ed il proprietario dell’agenzia mi ha spiegato che ogni venerdì quest’uomo entra ed in poco meno di mezz’ora perde un centinaio di £ e se ne esce sconsolato.

Quando vedo queste situazioni sento sempre un enorme dispiacere, ma purtroppo ad alcune persone piace perdere e non si può fare nulla per migliorare le loro operazioni.

Hai presente il film “The Gambler” dove il protagonista è uno scommettitore accanito, non si ferma mai nemmeno quando vince e raddoppia sempre la scommessa in modo che quando perde lascia lì tutti i soldi?

Ecco, la situazione per molte persone è simile e se hanno una mentalità autodistruttiva non si può aiutarli.

Forse ora ti starai chiedendo perchè IO ero in un’agenzia di scommesse?

Non l’ho mai detto a nessuno, però Max NON è stato il mio unico maestro nel trading sportivo.

Qualche anno fa, mentre aspettavo la metro a Picadilly un ragazzo mi passò davanti e perse un foglietto.

Quando lo raccolsi mi resi conto che era la ricevuta per ritirare una grossa somma in agenzia. Non fraintendermi, non intendo una multipla ma una singola partita con uno stake molto alto.

Avevo appena iniziato a fare trading e vedere una cosa del genere mi ha messo due sensazioni addosso, la prima era curiosità perchè difficilmente puntate di quel tipo sono casuali e la seconda è stata la fretta di raggiungerlo per restituirgli la ricevuta immediatamente!

Quando lo fermai rimase sorpreso, quasi incredulo che gliela stessi restituendo.

Dopo molti ringraziamenti, iniziai a fargli un sacco di domande.

Al che lui mi invitò per un caffè, un pessimo caffè tra l’altro, e iniziò a raccontarmi la sua storia.

Non era inglese, viveva in Inghilterra da solo da quando aveva 20 anni. Ha iniziato la sua carriera nelle scommesse sportive con le SureBet per poi spostarsi ad un’attività più sofisticata: l’ARBITRAGGIO.

Non riuscivo a metabolizzare bene ciò di cui mi stava parlando, ma volle restare in contatto con me e da lì abbiamo iniziato a vederci regolarmente per parlare di trading, scommesse, arbitraggi ecc..

Insomma restituire quel foglietto è stata una delle cose migliori che mi sia capitata, perchè ho preso la fiducia di un vero professionista in modo quasi casuale.

Dico quasi perchè la maggior parte di persone sarebbero scappati con l’illusione di tenersi i soldi della ricevuta.

Al momento non posso spiegarti la sua operatività perchè non è una cosa aperta a tutti, solo chi otterrà la mia fiducia potrà ricevere queste informazioni e magari un giorno conoscere questo mio maestro. Inoltre sono operazioni da professionisti, che messe nelle mani di persone non competenti porterebbero a gravi danni.

Per questo motivo nel Club del Trader Sportivo vogliamo fare un certo tipo di formazione e scremare un certo tipo di persone.

Il mio obiettivo è portare qualcuno ad operare da professionista, ma come può fare ciò seguendo segnali e non avendo buone basi sul mondo del betting?

Magari si prendono i 100 euro subito, eliminando però tutto il processo di apprendimento.

In questi giorni stiamo lavorando molto per preparare i vari Webinar, il motivo principale per cui non li abbiamo ancora fatti è che lavorando sugli Australian Open mi trovo a lavorare di notte e svegliarmi alle 12.00 quindi sballando gli orari, ma sai fare questo come lavoro significa anche sacrificarsi e passare la notte in piedi riposandosi al pomeriggio.

Il primo Webinar sarà quello sulla Roulette poi successivamente riprenderemo quelli sul trading sportivo.

Fino ad ora avete appreso un 5% degli insegnamenti miei e di Max e 0% di quelli del mio secondo maestro, quindi pensa a che livello potresti arrivare conoscendo tutto di tutti e 3.

Ovviamente non sarà per tutti, è giusto che lo sappiate, perchè solo chi si impegna e merita riceverà, gli altri potranno seguire altre strade e continuare a fare ciò che fanno.

Buon trading sportivo!

Marco Pava

 

 

 


  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  • 157
  •  
  •  
  •  
  •  
    162
    Shares