•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La 22esima giornata di Serie A continua con Torino e Atalanta che si danno battaglia nella partita delle 12.30.

Questa partita, sulla carta equilibrata con il Toro comunque favorito però mi ha dato molte domande su come investire sull’Exchange (la Borsa delle Scommesse).

Mi sveglio quindi presto, circa verso le 10 e dopo aver fatto con calma colazione inizio la mia solita analisi prepartita.

Inizio quindi controllando le quote reali rispetto a quelle del bookmaker.

La prime cose che noto da questo controllo sono: il Torino è realmente favorito ma le quote dell’under 0,5 (sinonimo di 0-0) sono sono stranamente molto basse.

Come secondo passo controllo l’andamento delle due squadre e noto che il Torino in casa si comporta piuttosto bene mentre l’Atalanta nelle ultime 5 partite fuori casa ha ottenuto solamente 1 vittoria e 1 pareggio (teniamo però conto che ha avuto due scontri con la Juve, poi  con la Lazio, il Milan e il Chievo con cui ha vinto).

Il terzo passo è aprire Betfair, sezione Exchange e controllare la liquidità (ovvero se ci sono schei nei mercati di questa partita). Con questo controllo noto però qualcosa di strano.

Cosa? Ti starai chiedendo.

Noto che la quota dello 0-0 è a 14,5 non a 9,43 o 8,60 come vediamo dalla foto sopra.

Come ho operato quindi?

Dopo aver preso atto di tutte le mie analisi e aver svolto le opportune considerazioni decido che è una partita troppo rischiosa per investire i miei soldi.

Con 2 squadre che sono bene o male equilibrate con la sfavorita che gioca comunque un bel calcio non mi sento di operarla se non una delle mie solite operazioni di puntare lo 0-0 e procurarmi un piccolo guadagno.

Il Torino parte bene e va in vantaggio. C****!!

Ho perso 2£. Perchè ti mostro questo? Voglio mostrarti che non esiste una tecnica perfetta, non esiste una formula magica che faccia guadagnare sempre. Le perdite ci sono, l’importante è che siano inferiori alla fine dei profitti.

Era sbagliato investire questa partita?

Ovviamente la risposta varia in base alla tecnica che intendi utilizzare, e la risposta devi essere tu a dartela.

Con una tecnica di puntare la favorita e lo 0-0 per esempio si sarebbe chiusa dopo il goal con un ottimo profitto quindi non era una partita sbagliata da tradare.

Un altro punto su cui soffermarsi nel mestiere del Trader Sportivo è che non dobbiamo tradare tutte le partite solo perché le troviamo davanti a noi e magari con una buona liquidità, possono esserci giornate con magari 20 partite giocate ma con nessuna che corrisponde ad una strategia di Trading sportivo.

Detto questo ti lascio che devo pranzare per poi recuperare le 2£.

Se vuoi saperne di più abbiamo creato apposta per te il Manuale.

Mio padre non lo ammetterà mai.. ma il vero segreto del Trader Sportivo è la giusta marca della birra che bevi!

Buon Trading!

Marco Pava


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •