•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 61
  •  
  •  
  •  
  •  
    61
    Shares

In Turchia è stato istituito il primo Corso di Laurea in Blockchain, per fornire un sistema di informazioni completo a chi vuole crearsi una base sulla Blockchain collaborando con dei professionisti.

Che le Cripto Monete siano un settore variegato ormai te ne sarai accorto. Si parte dalle competenze di marketing degli AFFIGLIATHOR, passando per il trading (nelle varie forme), competenze aziendali per la creazione di imprese che trattino appunto questo tema (ICO, mining, ecc) e infine ovviamente la programmazione informatica.

La Turchia dichiara apertamente di voler sfruttare questo primato mondiale per entrare nell’Olimpo delle nazioni all’avanguardia con le Cripto Monete e di voler sfruttare al massimo le competenze che si verranno a creare. Ed ecco arrivare dunque “l’università blockchain”.

Eh si. La programmazione ha una base davvero rilevante.

In giro per il mondo si vedono comunque varie iniziative accademiche in direzione della Blockchain. E’ il caso di Stanford che ha avviato dei singoli corsi universitari su questa tematica venendo sponsorizzata direttamente dalla Fondazione Ethereum e da una Fondazione Vargas (brasiliana). Anche Ripple ha stanziato 50 milioni di dollari per finanziare corsi di approfondimento su questa tematica in 17 università diverse.

Un corso di laurea in Blockchain chiaramente non fa primavera. Rappresenta di fatto il primo passo verso il riconoscimento mondiale della Blockchain come reale disciplina innovativa attraverso la quale si può portare valore alle popolazioni. Si, se adesso ti stai chiedendo l’esistenza di altri corsi di laurea, beh, posso capire  😎

Di fatto, l’interesse verso la Blockchain è partito proprio dalle prime ICO in cui si è tentato di rendere verificabili le competenze e gli attestati dei laureati/diplomati per renderli più spendibili e credibili durante i colloqui di lavoro.

Il futuro è oggi

Quando parliamo di tutti i servizi che richiedano l’impiego meccanico di professionisti (dichiarazione dei redditi, catasto, anagrafe) si potrà sicuramente pensare un’integrazione su Blockchain per fluidificare i procedimenti e ridurre la possibilità di errore.

Come sempre, da qualche parte si dovrà pur iniziare.
Ci saranno degli anni in cui le resistenze delle cariatidi da pensionamento si opporranno fortemente a questa innovazione per evitare di perdere il loro potere e magari anche le loro integrazioni ai vari stipendi.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo

Immagine di copertina presa da www.futurism.com


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 61
  •  
  •  
  •  
  •  
    61
    Shares