•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Forti oscillazioni di prezzo in questi giorni per le Banche Popolari,

dove anche oggi c’è stato in apertura il solito gap up, la borsa è un po’ così, nel senso che fino a settimana scorsa l’interesse era principalmente sui petroliferi mentre questa settimana si cambia settore, si cerca di seguire i titoli che sono oggetto di forte interesse da parte del mercato,io ho seguito in particolare Popolare di Milano e Ubi Banca dove su quest’ultima in un grafico a 30 minuti si sono presentate due situazioni molto interessanti per l’operatività.

ubi 30 minuti

Come mia abitudine vedendo il titolo Ubi stamattina aprire ancora in forte gap sono andato a cercarmi i primi livelli di possibili resistenze del titolo, che ho tracciato con la linea rossa che corrispondevano ai max precedenti e proprio su questi livelli nel 30 minuti si configura una barra di possibile inversione, vista la situazione alla rottura ribassista tento lo short con 1600 azioni che corrispondono a 8 euro a tick con stop 1 tick sopra il max della mia barra di ingresso e come obiettivo quello di suddividere il target in due parti, ossia primo target la chiusura del gap e secondo target non essendoci più dei livelli validi su cui fare riferimento da gestire in stop profit cercando di portare il titolo più in basso possibile.

Quindi sell a 6.445 con 1600 azioni e gestione dell’operatività attraverso un grafico a 15 minuti dove il titolo mi raggiunge abbastanza velocemente il primo target di chiusura gap, dove esco con 800 azioni a 6.34 realizzando 21 tick di gain sicuro, la restante parte ho tentato di gestirla in stop profit ma il titolo dopo la chiusura del gap rimbalza costringendomi a chiudere la restante parte nel 15 minuti in stop profit a 6.385 chiudendo altri 12 tick di gain.

Peccato pensavo proprio il titolo crollasse da quei livelli con l’apertura in gap sui livelli di resistenza, comunque preso un movimento di circa 1.50 punti in percentuale,e con lo stop profit che anche in questo caso salva un buon gain, operazione chiusa con 132 euro di gain.

Altra operazione nel pomeriggio sempre sullo stesso grafico a 30 minuti il calicetto formatosi dopo una accelerazione ribassista del titolo, stessa gestione dell’operatività cioè buy alla rottura al rialzo della barra di possibile inversione e stop sotto il minimo della barra di ingresso, avendo come primo target il recupero della precedente barra di accelerazione ribassista.

Purtroppo in questa operazione il titolo come del resto tutto il mercato accelerano fortissimo al rialzo andando in pochi istanti a raggiungere subito il mio primo target, dove esco subito con tutta la posizione per paura di un ritracciamento improvviso visto il movimento di forte strappo rilazista, infatti poco dopo il titolo ritraccia gran parte del movimento ma poi riparte al rialzo ma io ormai ero uscito, operazione comunque andata bene e chiusa velocemente con 14 tick di gain. Ciao a tutti alla prossima.

Matteo Cantoni

PS. Se ritieni utile questi articoli, mi farebbe molto piacere avere la tua opinione con un commento, magari possiamo aiutare molte persone che vorrebbero incrementare i propri guadagni o vivere di Trading. Grazie

Trading, Trading Online, Broker, Giadagnare Con Il Forex, Serafini, Paolo Serafini, Borsa, Market, Buy, Sell, Stop Loss,Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,

Youtube

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •